COMUNICATO STAMPA GLI APPUNTAMENTI DI DIVULGAZIONE

 

GLI APPUNTAMENTI DI DIVULGAZIONE

visite guidate, passeggiate botaniche e naturalistiche, laboratori, incontri, convegni

La decima edizione del Festival della Biodiversità si compone di importanti iniziative di divulgazione e laboratori con esperti del settore rivolti ad un pubblico non specialistico, inerenti il tema della biodiversità in tutte le sue accezioni.

Fondamentale appuntamento divulgativo d’apertura è rappresentato dall’inaugurazione del Festival, che si terrà presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, venerdì 9 settembre alle ore 18 con una importante conferenza che celebra il decennale del Festival. Il Comitato Scientifico valorizzerà il percorso intrapreso, mostrando l’evoluzione che nel corso del tempo il Festival stesso ha subito, mettendo in evidenza il ruolo che ha avuto come anticipatore rispetto alla diffusione di queste tematiche.

Con personalità scientifiche di alto livello quali Piero Sardo della Fondazione Biodiversità di Slow Food, Andrea Sonnino della FAO e Stefano Bocchi, coordinatore scientifico del Padiglione della Biodiversità durante EXPO2015, si affronterà anche il tema dell’anno e la rilevanza rispetto al futuro del pianeta.

La conferenza sarà seguita da una degustazione di legumi rari serviti in preparazioni alimentari della tradizione italiana in collaborazione con COOPERATIVA ARCIPELAGO ANFFAS – Slow Food.

Alle ore 20.30 l’anteprima del film Cow Spiracy – the Sustainability Secret di Kip Andersen e Keegan Kuhn e prodotto da Leonardo Di Caprio, un film intrigante e coinvolgente, che smaschera le numerose omissioni in materia di sostenibilità e rivela verità poco note ma di cruciale importanza.

Cuore pulsante dell’attività divulgativa sarà Oxy.gen, il padiglione avveniristico dedicato al Respiro della Scienza, dove avranno luogo una serie di incontri che metteranno a confronto scienza e cucina.

Si alterneranno importanti nomi della scienza, tra cui Stefano Bocchi, Anna Vallarini, Paola Palestini e Aldo Zullini, in serate di confronto diretto con cuochi del calibro di Vittorio Fusari e di Angelo Bissolotti o con coltivatori diretti dei presidi Slow Food come Riccardo Geminati.

Il programma delle serate prevede una sorta di forum per condividere le buone pratiche per il benessere del nostro corpo e la presentazione di un legume, sia da un punto di vista scientifico che gastronomico, seguito dalla sua degustazione in un aperitivo tutto particolare; fagioli, cicerchie, piselli, fave.

Si parte lunedì 12 settembre alle ore 18 con Paola Palestini, biochimica, e Riccardo Germinati, agricoltore e referente comunità del cibo in Slow Food della bassa bresciana, mentre martedì 13 sul palco Anna Villarini, biologa e autrice del libro “Prevenire il tumore mangiando con gusto”.

Mercoledì 14 è la volta di Aldo Zullini, zoologo ed ecologo dell’Università Bicocca di Milano, e dello chef Vittorio Fusari del Pont de Ferr, che mostrerà le particolarità di un legume in cucina.

Giovedì 15 Stefano Bocchi, agronomo ed ecologo, presenta il suo ultimo libro “Zolle. La storia ci insegna: le leguminose a granella sono inestimabili”, mentre Angelo Bissolotti de l’Osteria del Treno ci presenterà le proprietà di un legume in cucina.

Presso Villa Lonati tantissimi percorsi botanici alla scoperta del mondo delle piante con la visita guidata Il giro del mondo in 80 piante, dalle specie succulente e subtropicali, alle erbe officinali ed igrofile, o l’incontro Nomen Omen, che indaga sulle radici dei nomi botanici, a cura di Ass. Fragaria.

Da lunedì 12 settembre a venerdì 16 settembre a Villa Lonati si potranno visitare liberamente i percorsi botanici del progetto Comunemente Verde (dalle ore 9:00 alle ore 17:00). I visitatori potranno intraprendere un percorso visivo e sensoriale alla scoperta delle piante officinali, tintorie e tessili; degli agrumi, la raccolta di piante tossiche e velenose. Nella stessa area sono presenti piccoli specchi d’acqua dolce che ospitano specie vegetali tipiche degli ambienti umidi. Inoltre, all’interno della serra didattica, si potranno osservare numerose specie botaniche provenienti da differenti habitat (Africa – America – Asia – Oceania) caratterizzate da diverse strategie di adattamento. Nei pressi della Metasequoia si accede al labirinto dell’Ortagono nel quale il pubblico amerà perdersi.

Sempre presso Villa Lonati, venerdì 16 settembre alle ore 10 avverrà un importante Scambio di semi e piante grazie all’ associazione A.Di.P.A. ed alle  attività condotte dal progetto “Comunemente Verde”. Saranno disponibili semi e piante di specie officinali, ornamentali, tessili e tintorie, e lo scambio si svolgerà in termini di reciprocità favorendo, tra i partecipanti, la conoscenza di nuove specie. Basterà portare dei semi o piante, conoscendone il nome botanico, ed essere disponibili a dare informazioni sulle appropriate modalità di coltivazione.

Contemporaneamente la Scuola di Acquarelli di Lucia Sester propone un laboratorio di produzione dal vero (in replica domenica 18 settembre), mentre nel pomeriggio, grazie ai volontari di Comunemente Verde, è invece previsto un incontro circa le piante velenose e la presentazione e distribuzione della nuova pubblicazione della serie ”Verde in Tasca” – Settore Verde e Agricoltura, dedicata alle “piante tossiche e velenose”.

Sabato 10 settembre alle ore 19 Martina Spada attende le famiglie presso la Cascina Centro Parco per una breve conferenza sui pipistrelli e sulle curiosità che li riguardano. Si proseguirà con una passeggiata nel parco alla ricerca di questo particolare mammifero utilizzando un rilevatore di ultrasuoni.

Sabato 17 settembre da non perdere in Cascina Centro Parco alle ore 17 la tradizionale camminata filosofica, a cura della filosofa Andrée Bella, che esplorerà i miti della natura nella loro accezione nutrice (in contemporanea anche una versione junior). Organizzato da Associazione Eupsichia, un itinerario sui legumi e loro proprietà nutritive per gli esseri viventi ed il suolo e le storie, le tradizioni e il ricco immaginario ad essi collegato. Biglietto € 5.

Nei due weekend del Festival presso l’OrtoComune Niguarda è prevista una passeggiata botanica con gli agronomi Luciano Cretti e Fabio Campana, mentre presso il Museo Botanico una visita nelle aree del museo: il frutteto dei patriarchi, il labirinto di mais-fagioli e zucca, l’orto omeopatico e il percorso d’acqua.

Altri appuntamenti

– Domenica 11 settembre alle ore 11 e alle ore 15 Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord proporrà una visita guidata ai bunker Breda, ricordo della fabbrica preesistente e del periodo bellico vissuto dalla città di Milano. Biglietto € 5.

– Domenica 11 settembre alle ore 13 presso la Cascina Centro Parco in programma poi il Forum dei Giardini e degli Orti Comunitari, un incontro per condividere buone pratiche di orticoltura collettiva urbana.

– Sabato 17 h 15.30 e domenica 18 settembre alle ore 11 Emanuele Bargella presenterà il Laboratorio naturalistico alimenti a fagiolo: dalle mimose alle arachidi, dalle carrube al tamarindo, dalla liquirizia al glicine, verrà analizzata l’importanza dei legumi dal punto di vista nutrizionale, agricolo e culinario.

– Domenica 18 settembre alle ore 17 presso la Cascina Centro Parco la Consulta Associazioni Parco Nord promuove un confronto pubblico sulla  gestione delle acque piovane, una sfida molto attuale legata alle risorse idriche.