COMUNICATO STAMPA LE ATTIVITA’ PER LE FAMIGLIE

LE ATTIVITÀ PER LE FAMIGLIE

Laboratori, mercatini, mostre, spettacoli ed eventi speciali

Durante il Festival della biodiversità non mancheranno le iniziative per le famiglie: laboratori naturalistici, mostre, spettacoli ed eventi speciali che faranno scoprire ai più piccoli le meraviglie della natura in modo ludico e diretto, immersi nel verde del Parco.

Sabato 10 settembre alle ore 18.30 inaugura la speciale edizione della mostra Welcome to the Jungle, a cura di Associazione Idea e Coolture, che riproduce in 3d, impiegando la tecnica della realtà aumentata, la foresta pluviale amazzonica.

Dopo il successo dei primi tre mesi di apertura, la mostra si rinnova per il festival con una nuova isola tematica, nuovi animali e piante grazie al contributo di Centro Verde Caravaggio, e nuovi laboratori legati al tema dei legumi e alla mission del Festival ed in particolare all’importanza delle foreste, al problema della deforestazione e delle coltivazioni ecosostenibili finalizzate a minimizzare l’impatto ambientale.

La mostra sarà visitabile da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19.

Sabato 17 settembre alle ore 10 torna Hunger Game, la straordinaria caccia al tesoro ad equipaggi nei cinque luoghi del Festival della Biodiversità. I partecipanti saranno chiamati a mettere alla prova sia la propria abilità fisica sia le proprie conoscenze in materia di cinema, arte e natura in una serie di prove itineranti.

Imperdibili poi le più amate iniziative del festival come il tradizionale Ragliare alla Luna (sabato 10 settembre alle ore 20) a cura della Cooperativa A passo d’asino, una meravigliosa passeggiata notturna a dorso d’asino “per sussurrare alla luna i nostri desideri”; Esploratori… in erba!, una caccia al tesoro interattiva alla scoperta di Villa Lonati a cura dei volontari del progetto Comunemente Verde (venerdì 16 e sabato 17 settembre h 16); il percorso scout Gita fra gli alberi, cui è richiesto un contributo per la raccolta fondi del progetto contro la desertificazione in Burkina Faso a cura di Reach Italia Onlus; la corsa non competitiva Run & Life (domenica 18 h 10), che anche quest’anno si articolerà in un percorso tradizionale di 5+5 Km, più 2 Km finali (facoltativi) da percorrere a piedi nudi sperimentando terreni diversi (erba, fieno, argilla, acqua), per un momento di contatto più stretto, divertente e vitale con la natura; due Bike Tour, quello di 12 km alla scoperta del parco della Balossa (sabato 17 h 15) o quello di 3,5 km per scoprire la natura e la storia del parco, dalla Cascina ad Oxy.gen (domenica 18 h 16) ; la camminata naturalistica e fantastica Gufi, civette e altri uccelli notturni a cura di Cooperativa Koinè (sabato 17 h 19.30); la camminata filosofica Piccoli semi crescono in compagnia di Silvia Stella di Associazione Eupsichia, osservando e ascoltando le favole legate ai legumi partendo dalla più famosa Giacomino e i fagioli magici (sabato 17 h 17); giochi nel labirinto al Museo Botanico e la visita nelle aree del museo: il frutteto dei patriarchi, il labirinto di mais-fagioli e zucca, l’orto omeopatico e il percorso d’acqua.

Durante i weekend del Festival presso OrtoComune Niguarda è prevista una passeggiata botanica con gli agronomi Luciano Cretti e Fabio Campana, mentre presso il Museo Botanico una visita nelle aree del museo: il frutteto dei patriarchi, il labirinto di mais-fagioli e zucca, l’orto omeopatico e il percorso d’acqua.

Spluf – Spazio Pedagogico Ludico Formativo di Cooperativa Sociale Tuttinsieme propone presso Villa Lonati due interventi con il proprio ludobus, al fine di generare interazioni in un ecosistema che valorizzi la diversità e le relazioni.

 

Gli spettacoli per i più piccoli

Sabato 10 settembre alle ore 16 Pandemonium Teatro di Bergamo presenta C’era una volta un cece, un pisello, un fagiolo, e una lenticchia, che lascerà favoleggiare i bambini dai 5 ai 10 anni sulle storie di quattro fagioli protagonisti in un progetto di lettura/narrazione teatrale che si concentra sulla “meraviglia delle leguminose”, presente anche nella letteratura popolare. Biglietto: 1 €.

Sabato 17 settembre alle ore 16.30 la coproduzione Teatri Soffiati e Finisterrae Teatri di Trento propone invece, per bambini da 3 anni in su, uno spettacolo ispirato alla favola Jack e il fagiolo magico integrato da integrato da un minilaboratorio creato in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento (MUSE), in cui gli attori interagiscono con i bambini per far comprendere loro l’importanza dei legumi per la terra e l’alimentazione.

Biglietto 1 €.

Alle h 18 dello stesso giorno il Teatro degli Acerbi di Asti presenta lo spettacolo Pinin e gli spiriti della natura, alla ricerca dei solitari abitatori dei boschi. Massimo Barbero ci condurrà nella natura alla ricerca di Pinin, che vive distante dalla civiltà.

Biglietto € 5.

 

I Laboratori

Sabato 10 settembre alle h 15 e domenica 11 settembre alle h 11 e alle h 15 il pubblico potrà partecipare al laboratorio naturalistico Coltello e provetta: la scienza in cucina a cura di Associazione Idea, una serie di esperimenti per conoscere meglio gli alimenti che quotidianamente troviamo sulle nostre tavole e come dovrebbe essere composta la nostra dieta. Armati di provetta e reagenti, verranno proposte delle esperienze come l’individuazione degli amidi, l’individuazione delle proteine o la denaturazione delle proteine dell’uovo.

Associazione Idea propone anche il Laboratorio naturalistico Legumi…da Mendel a Linneo (sabato 17 settembre h 15 e domenica 18 settembre alle h 11 e h 15) in cui verrà evidenziata l’importanza dei legumi non solo nei nostri piatti, ma anche nel mondo della scienza. Dagli esperimenti sull’ereditarietà svolti da Mendel utilizzando i piselli, alla classificazione botanica di Linneo, si giocherà Dopo aver con la genetica si scopriranno le caratteristiche della famiglia delle Fabacee… fagioli e non solo!

L’Associazione Vango Anch’io propone il laboratorio Lenticchie a contatto (sabato 10 e 17 h 17), in cui si potrà diventare mugnai e pastai per un giorno realizzando la pasta, non con i classici cereali ma a partire dai legumi.

Reach Italia Onlus ha ideato per domenica 11 e 18 settembre alle h 10 tre laboratori:

Conosciamo i legumi?, i cui partecipanti dovranno riconoscere i diversi legumi e collocarli al loro posto all’interno di una tabella con indicate le caratteristiche principali di ogni legume. Verranno forniti ai bambini i materiali necessari e si sottolineerà l’importanza di saper riconoscere il seme giusto da seminare.

A caccia di legumi intende invece realizzare un gioco nel quale i bambini saranno impegnati nella ricerca di determinati legumi sparsi per il prato.

Trova le differenze è un gioco da tavolo nel quale i bambini saranno impegnati a trovare le differenze fra due diverse immagini di legumi.

Un laboratorio pratico in programma anche all’OrtoComune Niguarda (sabato 10 e 17 settembre h 10.30), inerente il meraviglioso mondo delle api. Con arnia didattica si scoprirà una vera e propria “società” organizzata con ruoli e regole precise, entrando in confidenza con questi splendidi insetti, imparando a non temerli e a rispettarli.

Ad animare la Cascina del Parco Nord domenica 11 settembre alle ore 16.30 sarà il duo Rosita Mariani e Cinzia Severino, dove ambo, terno e quaterna diventano l’alibi per sequenze di movimenti corporei in un susseguirsi di sicuro divertimento. Si tratta di Tombola!, un laboratorio-performance che utilizza il gioco della tombola per creare associazioni di movimenti, gesti e parole con cui formare una danza che esisterà solo ed unicamente in quel momento.

Venerdì 16 e sabato 17 settembre alle ore 11 in programma a Villa Lonati il laboratorio naturalistico Piante Guerriere a cura di Associazione Pithekos, che ci farà scoprire alcune curiosità sulle carnivore e sulle piante sensitive attraverso un microscopio ottico, un microscopio portatile e un endoscopio, tutti con telecamera digitale collegate al computer.

Sabato 17 h 15.30 e domenica 18 settembre alle ore 11 Emanuele Bargella presenterà il Laboratorio naturalistico alimenti a fagiolo: dalle mimose alle arachidi, dalle carrube al tamarindo, dalla liquirizia al glicine, verrà analizzata l’importanza dei legumi dal punto di vista nutrizionale, agricolo e culinario. E per i più piccoli un particolare regalo: un fagiolo con del cotone. Potranno così osservare come nasce una piantina!

Elena Menazza e Chiara Giudice di Associazione Amici del Parco Nord attendono i bambini e ragazzi per un Laboratorio di base sulle tecniche degli acquarelli (domenica 18 settembre h 11).

Presso l’OrtoComuneNiguarda nelle due domeniche del festival alle ore 16.30 in programma il Laboratorio espressivo Legumi mondiali, che propone un grande planisfero sul quale i bambini dovranno posizionare le diverse varietà di legumi a disposizione individuandone i paesi di provenienza. I più piccoli potranno affondare le mani nei sacchetti, toccare i legumi e utilizzarli come una tavolozza di colori per comporre tavole tattili o mandala.

Con l’aiuto dei genitori potranno inoltre scoprire i piatti delle diverse tradizioni che vedono i legumi associati ai cereali: piatti nutrienti e sostenibili.

L’Associazione Ambiente Acqua propone presso Villa Lonati il laboratorio Mandala, gioco del Memory (domenica 11 e 18 ore 14), in cui i bambini potranno creare un mandala (simbolo spirituale e rituale che rappresenta l’universo) su un disegno predefinito utilizzando legumi e cereali. A seguire, il laboratorio di semina e germinazione Indovina chi viene a cena, per scoprire come nasce una piantina decorando vaschette di plastica riciclate e aggiungendo bambagia e mix di legumi.

 

MERCATINI

Numerosi mercatini animeranno le vie del parco come il piccolo Expo della Biodiversità (domenica 11 e domenica 18): banchi di vendita legati a progetti di riuso, benessere, cosmesi naturale, artigianato artistico, economia solidale e prodotti naturali a cura di Associazione Culturale LaB.

In programma anche la Mostra R-use con materiali riciclati (presso OrtoComune Niguarda domenica 11 e 18 settembre dalle ore 15.30 alle ore 19), dove materiali e oggetti di scarto e di recupero diventano protagonisti nella progettazione e costruzioni di ambienti, materiali per la bioedilizia, utensili, complementi d’arredo, abbigliamento.

Domenica 11 settembre alle h 15 presso la Cascina Centro Parco è la volta de Al mercato dei legumi, uno straordinario gioco in cui i bambini, all’interno di un mercato di acquisto alimentare, saranno i protagonisti di una spesa che tenga in considerazione valori diversi da quelli ai quali sono abituati. Potranno conoscere in forma ludica nuove specie di legumi scoprendo di conseguenza nuove modalità di alimentazione quotidiana, più rispettosa dell’ambiente e dell’uomo.