Decima Edizione

Quella delle leguminose è una famiglia generosa.
Le sue specie sembrano aspettare, con la pazienza di tutti i vegetali, che qualcuno le utilizzi.
Noi mangiamo i loro frutti e i loro semi… Frutti come taccole, fagiolini e piattoni, oppure semi come fagioli, soia, ceci, lenticchie, fave, lupini, piselli, arachidi. Che sono definite leguminose da granella e a cui la FAO dedica questo anno intero. Le leguminose, come sanno gli agricoltori che le coltivano come foraggio per gli animali, accrescono la fertilità dei terreni. Come? Grazie alle particolari simbiosi con microrganismi ospitati nelle loro radici, trasformano l’azoto presente nell’aria in sostanze azotate e queste, trasformandosi nel terreno, favoriscono la crescita delle piante. Fanno bene alla salute perché contengono sostanze benefiche al nostro organismo. Possono sostituire la carne nella nostra dieta, dandoci la possibilità di ridurre fortemente il suo consumo e l’inquinamento determinato dalle attuali forme di allevamento animale. Sono inoltre piante bellissime, alcune coltivate per i fiori, altre in forma di albero, come l’albero di giuda, la sophora, la robinia e la mimosa. Bello e buono, insomma, o –per dirla con la scienza – straordinarie forme di adattamento all’ambiente.

Con il termine legumi si intendono i semi commestibili delle piante appartenenti alla famiglia delle leguminose (papilionacee). I legumi sono alimenti estremamente importanti dal punto di vista nutrizionale; infatti, sono la più ricca fonte di proteine vegetali con una buona digeribilità. Anche le qualità nutrizionali (contenuto in amminoacidi essenziali) sono discrete quindi sono un ottimo alimento complementare ai cereali (pasta e fagioli, risi e bisi); contengono anche amido e sono una buona fonte di vitamina B6, vitamina B1, Ferro e Potassio. I legumi forniscono fibre alimentari che indispensabili per il corretto funzionamento dell’apparato digerente.  Sono queste le ragioni per cui i legumi nell’alimentazione devono riacquistare un ruolo primario: l’assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2016 ‘Anno dei legumi”.

 

PDF programma decima edizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *