Le mostre del Festival

 CASCINA CENTRO PARCO

IL GIOCO È UN VIAGGIO, NON UNA DESTINAZIONE
A cura di Museo del Giocattolo e del Bambino di Cormano.

L’uomo, “Ludens” ben prima di essere promosso “Sapiens” ha sempre giocato. Con l’età e la socializzazione cambiano i tempi, cambiano i modi…e cambiano naturalmente i giocattoli. Giochiamo perché è bello, perché è divertente, perché ci fa star bene. E se il gioco è un viaggio nella crescita e nella conoscenza, i giocattoli sono gli oggetti che ne declinano forma e contenuto. Viaggio nel viaggio, le attività proposte si concentrano su giochi e giocattoli che indagano a misura di bambino le diversità del concetto di viaggio: simboli, materiali, significati.

Centro Visitatori piano terra. Inaugurazione 16/9 ore 10.30.
Orari: sabato e domenica dalle 10 alle 19. Durante la settimana per gruppi solo su prenotazione info@museodelgiocattolo.it

VIAGGIO NELL’ANTROPOCENE: I SETTE SEGNI DI UNA NUOVA ERA GEOLOGICA
A cura di Parco Nord Milano.

Sette eredità scomode che stiamo lasciando sul Pianeta. Sette prove preoccupanti dell’inizio di un nuovo corso della storia della Terra, condizionato in negativo dall’uomo. La mostra rielabora un articolo pubblicato nel 2016 sulla rivista scientifica FOCUS, firmato da Elisabetta Intini e gentilmente concesso dall’editore in esclusiva per il Festival. Attraverso otto immagini la mostra vuole ricordare che la biodiversità viene prima di qualunque forma di turismo, anche di quello sostenibile, che per definizione rimane un’attività umana, necessariamente antropocentrica.

Viale di accesso alla Cascina. Inaugurazione 16/9 ore 10.30. Sempre aperta.

ANIMALI VS SUPEREROI – EDIZIONE SPECIALE: LE FARFALLE E IL TURISMO ECOSOSTENIBILE
A cura di Ass. Idea e Coolture.

Ogni ambiente richiede speciali abilità e caratteristiche fi­siche per poter essere colonizzato. Dall’acqua ai cieli e alle tenebre, fi­no alle nostre città, non esiste un territorio che non ospiti forme di vita ad esso perfettamente adattate. I bambini, attraverso tredici supereroi saranno coinvolti in un’esperienza sensoriale legata agli incredibili superpoteri di alcuni animali presenti e visibili all’interno della mostra, dallo scorpione alle formiche, dalla vedova nera ai… ratti. La mostra, inaugurata lo scorso marzo, si arricchisce per il festival di un nuovo supereroe: Pixie. Questa supereroina, dotata di ali colorate come quelle delle farfalle e del superpotere di confondere i suoi nemici, riporta al Parco le farfalle tropicali, provenienti da progetti di cooperazione internazionale e di turismo sostenibile, visibili nei loro variegato e sgargianti colori. Le attività di laboratorio vengono implementate con un focus speciale sulle farfalle, anche durante le visite guidate alla mostra.

Centro Visitatori primo piano. Inaugurazione 16/9 ore 10.30.
Orari: sabato e domenica dalle 10 alle 19. Durante la settimana per gruppi solo su prenotazione al 3293831029 o idea@ideainrete.net

MOSTRA COLLETTIVA DI PITTURA DAL TEMA DEL TURISMO SOSTENIBILE
A cura di Il Sestante Centro di Ricerca e Cultura

Il viaggio nell’arte è tema affrontato da celebri artisti, pittori, musicisti, poeti, spesso con opere simbolo di mondi interiori o di fuga dalla realtà. Viene oggi sviluppato dal gruppo il Sestante con una valenza diversa grazie ad opere inedite espressamente dipinte per il Festival.  Attraverso di esse gli artisti si prefiggono di sensibilizzare al rispetto non solo del patrimonio storico artistico e ambientale ma anche di tutte quelle persone che concorrono alla loro tutela.

Sala LIM piano terra. Inaugurazione 16/9 ore 10.30.
Orari: sabato e domenica dalle 10 alle 19.

WUNDERKAMMER – Mostra multimediale
A cura di Parco Nord Milano e Loundscape

La Casa del Parco è uno spazio multimediale che racconta la storia del Parco attraverso la trasformazione dei luoghi in cui si è sviluppato.  In occasione del Festival viene proiettato il filmato Wunderkammer (Loundscape, 2015) con immagini naturalistiche sorprendenti scattate lungo i sentieri sotto casa, nel corso di un anno di lavoro.

Casa del Parco piano terra. Inaugurazione 16/9 ore 10.30.
Orari: sabato e domenica dalle 10 alle 19.

Matteo Pavesi

Nel 1994 si laurea in Storia e Critica del Cinema e inizia subito a collaborare con passione e competenza con Fondazione Cineteca Italiana in qualità di conservatore, e dal 2010 viene nominato Direttore Generale. Nel 2011 progetta e assume la direzione artistica del MIC – Museo Interattivo del Cinema. Collabora e insegna presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’Accademia di Belle Arti di Brera e ha firmato numerose pubblicazioni specialistiche. Nel 2016 il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gli conferisce il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Villa Torretta

Grand Hotel Villa Torretta è una prestigiosa residenza gentilizia appartenuta alle più ricche e blasonate famiglie milanesi. Immerso nel verde del Parco Nord di Milano, oggi la villa è stata destinata ad una accoglienza che si rifà allo spirito e all’atmosfera di un tempo.

Lo splendore dell’epoca seicentesca rifulge ancora nei saloni, nelle stanze e nelle corti, che rendono Grand Hotel Milano Villa Torretta un luogo di charme unico in tutto il territorio milanese.

 

 

 

Matilde Ferretto

Professore ordinario di Economia e politica agraria. All’inizio della carriera è stata ricercatore INEA e, come professore associato, è stata docente nelle Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano e di Udine. Dal 1999 è docente presso il Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell’Università degli Studi di  Milano – Bicocca dove insegna Economia culturale e ambientale (corso di laurea triennale in Scienze del Turismo e Comunità Locale – STCL) e di Politiche per lo sviluppo rurale (corso di laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale – TTSL). Ha assunto diversi incarichi accademici e, dal 2013, è Presidente del corso di laurea magistrale TTSL. Ha partecipato a numerose ricerche, nazionali ed internazionali, inerenti: il settore agricolo; il sistema di agribusiness; le modificazioni socio-economiche dei territori rurali, urbani e periurbani; l’evoluzione delle relazioni tra città e campagna. Attualmente i suoi interessi di studio sono focalizzati: sulle problematiche della sostenibilità (declinate nei tre assi portanti: ambiente, economia e società); sul ruolo della multifunzionalità dell’agricoltura e delle pratiche collegate a livello settoriale (ruolo del turismo) e territoriale in aree fragili (aree interne e periurbane); sugli effetti di organizzazione sociale nelle relazioni con il paradigma dell’economia circolare.

Davide Dall’Ombra

Davide Dall’Ombra, Laureato in Lettere Moderne – Indirizzo Storia dell’Arte, dal gennaio 2011: Docente a contratto presso Università Cattolica di Milano, titolare di un corso di Storia della Critica d’Arte. Dal marzo 2010: Direttore e curatore di Casa Testori Associazione Culturale, responsabile dello spazio espositivo Casa Testori e degli eventi culturali organizzati; curatela di mostre e cataloghi; organizzazione e promozione di eventi; ricerca fondi, richieste di finanziamento, ricerca e stesura bandi pubblici e privati; rapporto con le istituzioni e sponsor. Dal settembre 2005: Recensore di mostre e curatore di servizi legati al mondo dell’arte, per l’inserto culturale del quotidiano luganese: “Il Giornale del Popolo”. – Dal dicembre 2002: Direttore dell’Associazione Giovanni Testori Onlus Responsabile del touturing a tesisti e dottorandi; conservatore, con compiti di tutela, ampliamento e promozione, del Fondo Testori (“Bene d’interesse storico particolarmente importante” – art. 13-14, D.L. 41 del 22 gennaio 2004).

Paolo Pileri

Paolo Pileri abita, insegna e fa ricerca a Milano dove è nato nel 1967. Nel 1992 si è laureato in ingegneria per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale (ora ingegneria ambientale), ed è attualmente Professore Ordinario in Pianificazione e Progettazione Urbanistica e Territoriale presso il Politecnico di Milano. Dal 2011 al 2017 ha prestato servizio in qualità di professore associato al Politecnico di Milano nel medesimo settore scientifico disciplinare.

Lorenza Zambon

Attrice/giadiniera, si unisce alla società di produzione e promozione teatrale Casa degli alfieri (allora ancora Teatro del Magopovero) nel 1981, provenendo da Padova dove (oltre a conseguire la laurea in scienze politiche con indirizzo sociologico) si era formata nel Centro Universitario Teatrale, quello “storico” Teatro Popolare di Ricerca diretto da Lorenzo Rizzato, una delle prime formazioni sperimentali venete e punto di riferimento di tante generazioni di attori. Da allora condivide un percorso di ricerca e creazione che ha portato a realizzazioni teatrali quali ”Galileo”, “Van Gogh” e “Creature” di Luciano Nattino assieme ad Antonio Catalano, “Il valzer del caso” di Victor Haim e “Giorni felici” di Samuel Beckett in cui è protagonista, e i fortunati duetti “La barca” di Gerard Gelas con Alessandro Haber e “Maudie e Jane” di Luciano Nattino da Doris Lessing, con Judith Malina del Living Theatre, spettacolo che ottiene sei stagioni di repliche, oltre a vari premi e riconoscimenti. Nel 1999 inizia una personalissima linea di ricerca centrata sulla relazione fra la specie umana e il suo ambiente che dà origine alla realizzazione di spettacoli teatrali, laboratori e di un festival, “Naturalmente arte”, tutti volti ad indagare, approfondire e riattivare il rapporto fra gli uomini e la natura.


Stefano Bocchi

Laureato in scienze agrarie, è professore straordinario dal 2010 presso l’Università degli Studi di Milano.
Si occupa di agronomia e coltivazioni erbacee. Le Attività di ricerca sono: agrotecnica delle colture cerealicole e foraggere; applicazioni di tecniche innovative nello studio dei sistemi colturali. L’attività di ricerca è documentata da 150 pubblicazioni, alcune delle quali come autore unico.
Di recente pubblicazione (2015) il libro “Zolle. Storie di tuberi, graminacee e terre coltivate” Ed. Raffaello Cortina.

Annastella Gambini

Laureata in Biologia, da anni si occupa di educazione scientifica. È professore associato presso l’Università Milano-Bicocca. Progetta da diverso tempo ambienti di apprendimento per lo studio della biologia con particolare riferimento all’educazione ambientale e alla diffusione della cultura scientifica. Ha realizzato numerosi audiovisivi e ipertesti per la didattica. Collabora con la Città Metropolitana di Milano (Settore Ecologia), con il BGCI of London e con il MuSe.

Riccardo Gini

Laureato in Scienze Agrarie, dal 2000 è Direttore presso il Parco Nord Milano. Ha collaborato con il Comune di Milano nel Settore Parchi e Giardini, dove ha svolto mansioni di progettista e direttore lavori di progetti di manutenzione ordinaria del verde cittadino e di riqualificazione di alcuni parchi.