Importanza alle parole

Importanza alle parole

In mezzo a tante parole è facile perdersi. Questa è una delle tematiche che Paolo Pileri (membro del Comitato Scientifico del Festival) ci propone in alcuni suoi articoli a carattere divulgativo pubblicati su AltraeconomiaOggi, in materia politica e ambientale, utilizziamo sempre più spesso termini di non facile comprensione, forestierismi, se non addirittura sigle. MiTE, PNRR, NGEU, VAS: quante di queste riusciamo effettivamente a comprendere e a ricordare?

Per cominciare vorremmo proporvi un test per mettervi alla prova. In fondo alla pagina troverete una lista dettagliata che tenta di fare un po’ di ripasso e un po’ di chiarezza su alcune di queste sigle e parole.

QUANTE NE SAI?

UN RIPASSO VELOCE!

MiTE – (Ministero della transizione ecologica) è un apparato amministrativo del governo italiano istituito nel 2021 che si occupa della tutela dell’ambiente.

NGEU – (Next Generation EU) è un fondo approvato nel luglio 2020 dal Consiglio europeo per sostenere gli Stati membri colpiti dalla pandemia di COVID-19.

FAO – (Food and Agriculture Organization) è un istituto che risponde all’Organizzaizione delle Nazioni Unite, con lo scopo di contribuire ad aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale.

PNRR – (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) è un programma di investimenti per rilanciare l’Italia nella fase post pandemia di COVID-19 e permettere lo sviluppo verde e digitale del paese. Preparato dal secondo governo Conte e approvato dal governo Draghi per aderire al Next Generation EU.

Green Deal – (Patto Verde) iniziative politiche proposte dalla Commissione europea con l’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050.

Transizione ecologica – la trasformazione di un sistema produttivo non sostenibile dal punto di vista dell’impiego delle risorse, a un modello virtuoso che investa sulla produzione di energia pulita e rinnovabile.

Greenwashing – (ecologismo di facciata) una strategia di marketing adottata da alcune aziende per dimostrare un finto impegno nei confronti dell’ambiente con l’obiettivo di catturare l’attenzione dei consumatori.

Sviluppo sostenibile – un tipo di sviluppo volto a soddisfare i bisogni della generazione presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di far fronte ai propri bisogni.

Che cos’è quindi la sostenibilità? E quanto può andare d’accordo con lo sviluppo? Abbiamo davvero bisogno di una “ripresa”, o piuttosto di un “cambiamento”? É questo che ci chiede Pileri: di fare attenzione innanzitutto alle parole, sia nella loro scelta che nel loro utilizzo, perché spesso «si incollano nel nostro cervello come cozze sullo scoglio e si piazzano nei nostri discorsi stordendoci e piegandoci inconsapevolmente al loro significato».

Con questo articolo speriamo di aver dato un piccolo aiuto, ma prima di andare, vi lasciamo qui sotto un PDF che potete scaricare e stampare con queste e altre parole da tenere a portata di mano in caso di necessità!

Leggi anche:

  • https://altreconomia.it/la-transizione-ecologica-ha-futuro-se-e-radicale-non-prigioniera-del-compromesso/
  • https://altreconomia.it/chiamiamolo-piano-nazionale-di-cambiamento-e-resilienza-non-ce-nulla-da-riprendere/