Comitato di Direzione Artistica 2020

Comitato di Direzione Artistica del Festival della biodiversità

È cofondatrice della casa degli alfieri, noto centro di produzione artistica sulle colline del Monferrato,  co-housing ante litteram in cui si intrecciano luogo, vita, teatro. Viene definita attrice giardiniera per la sua originale ricerca di “ibridazione” fra il teatro e la natura, che ha prodotto spettacoli pensati per luoghi naturali, giardini, boschi, parchi. Tra le sue molte realizzazioni Variazioni sul giardino, Paesaggi. Una passeggiata fra il visibile e l’invisibile, Lezioni di giardinaggio planetario (Ponte alle Grazie) e, in collaborazione con Pia Pera, Al giardino ancora non l’ho detto e Il giardino segreto. Nel 2018 è uscito il libro Un pezzo di terra tutto per me. Un giardino per fiorire in ogni stagione (Ponte alle Grazie) a cui si ispira il recente 94 passi in giardino. Collabora da anni con il Parco Nord Milano per cui ha curato Naturalmente Arte, la

sezione teatrale del Festival della Biodiversità, le Audioguide di paesaggio, il progetto Pensieri e passi.
Tutta l’attività e la ricerca di Lorenza Zambon è documentata nel sito www.teatroenatura.net

Laureato Laureato in Lettere Moderne – Indirizzo Storia dell’Arte, dal gennaio 2011: Docente a contratto presso Università Cattolica di Milano, titolare di un corso di Storia della Critica d’Arte. Dal marzo 2010: Direttore e curatore di Casa Testori Associazione Culturale, responsabile dello spazio espositivo Casa Testori e degli eventi culturali organizzati; curatela di mostre e cataloghi; organizzazione e promozione di eventi; ricerca fondi, richieste di finanziamento, ricerca e stesura bandi pubblici e privati; rapporto con le istituzioni e sponsor. Dal settembre 2005: Recensore di mostre e curatore di servizi legati al mondo dell’arte, per l’inserto culturale del quotidiano luganese: “Il Giornale del Popolo”. – Dal dicembre 2002: Direttore dell’Associazione Giovanni Testori Onlus Responsabile del touturing a tesisti e 

dottorandi; conservatore, con compiti di tutela, ampliamento e promozione, del Fondo Testori (“Bene d’interesse storico particolarmente importante” – art. 13-14, D.L. 41 del 22 gennaio 2004).

Matteo Pavesi

Nel 1994 Nel 1994 si laurea in Storia e Critica del Cinema e inizia subito a collaborare con passione e competenza con Fondazione Cineteca Italiana in qualità di conservatore, e dal 2010 viene nominato Direttore Generale. Nel 2011 progetta e assume la direzione artistica del MIC – Museo Interattivo del Cinema. Collabora e insegna presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’Accademia di Belle Arti di Brera e ha firmato numerose pubblicazioni specialistiche. Nel 2016 il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gli conferisce il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.