Comitato Scientifico

Riccardo Gini

Laureato in Scienze Agrarie, dal 2000 è Direttore presso il Parco Nord Milano. Ha collaborato con il Comune di Milano nel Settore Parchi e Giardini, dove ha svolto mansioni di progettista e direttore lavori di progetti di manutenzione ordinaria del verde cittadino e di riqualificazione di alcuni parchi.

Annastella Gambini

Laureata in Biologia, da anni si occupa di educazione scientifica. Come professore associato presso l’Università Milano-Bicocca, ha tenuto per parecchi anni corsi di didattica della Biologia e di Educazione scientifica di base. Ha progettato ambienti di apprendimento sia fisici sia digitali che hanno un particolare riferimento all’educazione ambientale e alla diffusione della cultura scientifica. È consulente e formatrice di insegnanti sia di scuola primaria sia di scuola dell’infanzia. Ha realizzato numerosi audiovisivi e ipertesti per la didattica. Ha al suo attivo oltre 100 articoli su riviste scientifiche prevalentemente internazionali e una decina di capitoli di libri (Mulino, Franco Angeli, Springer, ecc..).  Ha collaborato con la USR Lombardia, con il Festival della Scienza di Genova, con il MEETmeTONIGHT. È membro della rete WEEC Italia.

Stefano Bocchi

Laureato in scienze agrarie, è professore straordinario dal 2010 presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di agronomia e coltivazioni erbacee. Le Attività di ricerca sono: agrotecnica delle colture cerealicole e foraggere; applicazioni di tecniche innovative nello studio dei sistemi colturali. L’attività di ricerca è documentata da 150 pubblicazioni, alcune delle quali come autore unico.
Di recente pubblicazione (2015) il libro “Zolle. Storie di tuberi, graminacee e terre coltivate” Ed. Raffaello Cortina

Matilde Ferretto

festival biodiversità

Professore ordinario di Economia e politica agraria. All’inizio della carriera è stata ricercatore INEA e, come professore associato, è stata docente nelle Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano e di Udine. Dal 1999 è docente presso il Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell’Università degli Studi di  Milano – Bicocca dove insegna Economia culturale e ambientale (corso di laurea triennale in Scienze del Turismo e Comunità Locale – STCL) e di Politiche per lo sviluppo rurale (corso di laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo Locale – TTSL). Ha assunto diversi incarichi accademici e, dal 2013, è Presidente del corso di laurea magistrale TTSL. Ha partecipato a numerose ricerche, nazionali ed internazionali, inerenti: il settore agricolo; il sistema di agribusiness; le modificazioni socio-economiche dei territori rurali, urbani e periurbani; l’evoluzione delle relazioni tra città e campagna. Attualmente i suoi interessi di studio sono focalizzati: sulle problematiche della sostenibilità (declinate nei tre assi portanti: ambiente, economia e società); sul ruolo della multifunzionalità dell’agricoltura e delle pratiche collegate a livello settoriale (ruolo del turismo) e territoriale in aree fragili (aree interne e periurbane); sugli effetti di organizzazione sociale nelle relazioni con il paradigma dell’economia circolare.

Ivan Bargna

Professore di antropologia estetica e dei media

Professore associato di Antropologia estetica e di Antropologia dei media, presidente del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche all’Università di Milano Bicocca e direttore di AMA/Corso di Perfezionamento in Antropologia Museale e dell’Arte. È inoltre docente di Antropologia culturale all’Università Bocconi. È stato membro del comitato di progettazione scientifica del MUDEC – Museo delle Culture di Milano. Con l’artista Paola Anziché ha realizzato il film: Il faut donner à manger aux gens. Pratiche culturali dell’alimentazione in Camerun (2015). È curatore di mostre e autore di numerose pubblicazioni. Tra i suoi interessi di ricerca, il rapporto fra arte e antropologia sul terreno delle pratiche partecipative, con collaborazioni sul campo con artisti come Stefano Arienti, Maria Papadimitriou, Adrian Paci, Emilio Fantin, Steve Piccolo, Virginia Ryan.

Valeria Bucchetti

È professore ordinario di Disegno Industriale presso il Dipartimento di Design (Politecnico di Milano). Attualmente è coordinatrice del Corso di Studi in Design della comunicazione, membro del consiglio scientifico del Centro di Ricerca interuniversitario Culture di genere, del Collegio di Dottorato di Ricerca in Design, del comitato editoriale della collana di Design della comunicazione di FrancoAngeli.
Dal 1996 insegna al Politecnico, dapprima Disegno industriale per la comunicazione visiva, presso la III Facoltà di Architettura, successivamente: Culture visive per il designProgetto della comunicazione visiva, Design della comunicazione e culture di genere, presso la Scuola del Design.
In questi anni di attività ha avuto modo di sviluppare la sua area di ricerca orientando gli interessi in particolare verso gli ambiti dell’identità visiva e dell’identità di prodotto, dell’identità di genere e degli stereotipi comunicativi, più in generale, dei sistemi di comunicazione visuali, portando il focus sul funzionamento dell’oggetto di comunicazione, sui meccanismi messi in gioco per attivare processi di produzione di senso. Si tratta di un campo di studio che interseca le teorie della raffigurazione con le discipline semiotiche e che arriva a determinare un’area delle culture visive fondativa del fare progettuale. 
Ha vinto il premio Compasso d’Oro nel 1995 come co-autore del catalogo multimediale per il Museo Poldi Pezzoli.
È autrice e curatrice di numerosi saggi e pubblicazioni tra cui: La messa in scena del prodotto. Packaging identità e consumo (1999), Packaging design (2005), Culture visive. Contributi per il design della comunicazione (2008), Altre figure. Intorno alle figure di argomentazione (2011), Anticorpi comunicativi (2012), Un’interfaccia per il welfare (2017), Progetto e culture visive (2018).